BLOG : La voce di quasi tutti

Apr
16

Riflessioni di Marcello Veneziani

La buona politica non è solo buona amministrazione, ma è buona motivazione. La lotta alla corruzione si occupa degli esiti, ed è compito delle leggi e di chi le applica. La ricerca delle motivazioni, invece, si occupa delle fonti ed è compito della politica e della cultura indicarne di degne. La prima è consuntiva e controlla le risposte…



Apr
14

GRAMMATICA PER CLASSIFICARE I LADRI

Come i verbi latini, anche i ladri italiani si dividono in attivi, passivi e deponenti. Dicesi ladro attivo colui che deruba direttamente o si costruisce le condizioni politiche, normative e ambientali per rubare. Chiamasi ladro passivo colui che lascia rubare e trae beneficio indiretto dal predetto furto. Dicesi ladro deponente colui che non deruba ma depone leciti finanziamenti…



Apr
11

Riflessioni di Marcello Veneziani

“C’è un nesso strettissimo tra la crescita della corruzione e il declino della meritocrazia. Le capacità non vengono riconosciute, i meriti non contano nulla, la memoria collettiva è labile e presto dimentica il bene come il male, i meriti come i demeriti, il decoro come l’indecenza. L’onorabilità decade al rango d’immagine, così la dignità degrada a pura apparenza…



Apr
09

Politica d’avanspettacolo

“La politica in Italia non c’è più da un pezzo. Al suo posto ci sono i Quattro Animatori, più una selva di caratteristi e collaterali, attori minori, subordinati o insubordinati ai predetti istrioni, più ricco contorno di mariuoli e faccendieri. Naturalmente gli animatori non sono tutti uguali e ognuno ha il suo animatore preferito, ma se non il…



Apr
08

QUATTRO ANIMATORI E UNA MUMMIA

La politica in Italia è ridotta a quattro animatori e una mummia. Al posto dei leader e dei partiti ci sono infatti gli animatori. Renzi è il più brillante, Berlusconi il più vetusto, Grillo il più professionale, Salvini il più ruspante. Provo a descrivere la foto ricordo per la Pasquetta. Di Matteo Renzi al governo vediamo pochi risultati…



Mar
28

Breve trattato di odiologia

– L’odio è il sentimento o il risentimento che sorge nei confronti di qualcosa o qualcuno che riteniamo essere di ostacolo alla nostra vita. La sua forma più blanda è l’antipatia, odio disinteressato, perché non accusiamo un danno. – L’odio porta a degradare il qualcuno che odiamo al rango di qualcosa: non lo vediamo come soggetto, con la…



Mar
23

ABITO e ABITI

“Ritrovo in soffitta le tracce di un remoto febbraio: vestiti e piume d’indiano per un giovedì grasso (come la sera in cui nacqui) di quarant’anni fa, e poi abiti da fatina e da soldato di più recenti giornate di carnevale. Rivedo il calore e lo squallore di una tenera vita da babbo, piena di premure e disagi; le…



Mar
21

Meglio il figlio gay o prete? Cronaca di un bisticcio vero …

È peggio avere un figlio gay o un figlio prete? Ero nella splendida Sicilia in una città che non vi dico e tra una caponata e una cassata, si è infilato come un pesce spada in una placida tonnara, l’insidioso tema. Perché a un certo punto della serata è arrivato un ragazzo, nipote di uno dei presenti. Carmelo…



Mar
20

Gustosi momenti di trascurabile pidocchieria

Come è bello risparmiare due centesi­mi a litro sulla benzina appena rinca­rata dopo che hai girato sei distributori sprecando il triplo di quel che hai risparmiato. Come è bello trovare per terra una moneta da un euro, anche da mezzo. L’unico imbarazzo è chinarsi a prender­la, sperando che non ti veda nessuno. Ma una moneta trovata vale più…



Mar
19

La mamma è gay? Aboliamo la festa del papà

Aboliamo la festa del papà perché c’è un bambino che ha due mamme e non un padre. In un asilo romano del quartiere africano, municipio II, è successo davvero e non è un caso isolato. Per non ferire l’alunno con due mamme lesbiche tutti gli altri bambini non devono festeggiare il padre. La stupidità resterebbe invariata se non…



Pagina 3 di 712345...Ultima »