BLOG : La voce di quasi tutti

Feb
12

CUCU (Inedito). Se Roma diventa Mignottown

È curiosa l’idea che Ignazio Marino si è fatta di Roma e del suo compito di sindaco. Nessuno dei problemi veri che vive Roma lo sfiora realmente: in compenso si occupa d’incalzare governo e parlamento sui gay e le prostitute. Incurante della Cassazione, dei prefetti e delle leggi, il sindaco de Roma insiste a occuparsi della sfera…



Feb
07

CUCU. Un Papa da schiaffi

Confesso di seguire divertito la svolta manesca di Papa Francesco. Prima il pugno a chi parla male della mamma o di Madre Chiesa, poi il calcio nel fondo schiena ai corrotti e il manganello contro i preti pedofili, ora la sculacciata ai figli e l’elogio del padre picchiatore. E per la curia pedate all’osso sacro e olio santo…



Feb
05

CUCU. Crimini disumani contro l’umanità

Nell’orrore del pilota bruciato vivo in una gabbia si allineano in modo diabolico tre fattori: il fanatismo arcaico e tribale che abusa del nome di Dio, l’ideologia e la pratica moderna del Terrore che riduce gli uomini a segni, messaggi e categorie, il videogame con televoto che riduce la realtà a un gioco on line. L’uso pessimo…



Gen
20

46 anni fa (il 16 gennaio 1969) uno studente – Jan Palach – si dà fuoco per contestare l’URSS…

Se cercate un Che Guevara nella lotta per la patria e la libertà contro l’oppressione, andate a Praga. L’immagine speculare di Che Guevara è un ragazzo di vent’anni, Jan Palach, l’unico sessantottino che pagò la Contestazione con la vita. Il 16 gennaio del 1969, Jan si dette fuoco in Piazza Venceslao davanti ai carri armati sovietici che avevano…



Gen
19

NON ARRIVANO A FINE MESE, MA NON SONO MICA FESSI

“Via, non coglionate così la gente, le famiglie non arriveranno a fine mese ma a capire che le state usando ci arrivano, eccome se ci arrivano…



Gen
15

CUCU. (in esclusiva) Napolitano, il puntellatore del sistema

Se l’Italia è infognata in questo modo e fino a questo punto la colpa principale non è stata del suo Presidente della Repubblica. Siamo onesti. Se abbiamo subito colpetti di stato, governicchi inetti o nocivi di larghe intese, assurdi bis al Quirinale, il regista non è stato Napolitano; semmai lui è stato il notaio e in…



Dic
31

Il Capodanno? È come la corazzata Potemkin…

Ma volete finirla con ‘sto Cenone di Fine Anno? È un’usanza da mensa dei poveri, da paese arretrato, da società affamata che una volta all’anno si spara un infinito pranzo e si permette il lusso di cenare fuori alla grande, levandosi le pieghe di stagionati digiuni. Ma per una società obesa come la nostra, fondata sul ristorante, la…



Dic
30

Cura natalizia per egocentrici

Per Natale vi regalo una cura formidabile contro il narcisismo e l’egocentrismo, malattie dilaganti. Ho cenato a fianco al premio Nobel Carlo Rubbia e da lui ho appreso dati che azzerano ogni vanità legata all’ego. Dunque, il numero di cellule viventi oggi sulla terra dotate di dna individuale è di 5 seguito da trenta zeri. Dunque, ciascuno di…



Dic
29

Natale al giorno d’oggi…

A Natale vestiamo a festa le rovine di Dio e della famiglia. Sospendiamo la verità giornaliera e ci caliamo nell’amabile bugia di una vita ancora piena di Dio e di famiglia. Ma è un addobbo natalizio per l’anima, è una recita a fin di bene, una tregua dalla vita vera sempre più disabitata di Dio e di famiglia…



Dic
27

CUCU. Mamma in camera, figlio in cameretta

Questa è una toccante storiella natalizia. C’era una volta una mamma e un figlio che vivevano in due camere. La cameretta del ragazzo si chiama Camera dei Deputati, alias Montecitorio che un micidiale anagramma traduce con “noto cimitero”. La camera della mamma evidentemente a lei dedicata si chiama Palazzo Madama, alias Senato. Il ragazzo si chiama Crippo…