BLOG : La voce di quasi tutti

Ott
12

Se Salvini vuole dimostrare di essere diventato liberale ha un’occasione: dire sì al Mes  

La seconda ondata sta rendendo la situazione negli ospedali sempre più grave, e sta dimostrando quanto siano necessari investimenti materiali e nuove assunzioni. Con il Meccanismo europeo di stabilità si può fare subito, se il leader leghista decidesse di schierarsi in tal senso muoverebbe una maggioranza ostaggio dei no grillini e farebbe il bene del paese Sorgente: Se Salvini vuole dimostrareContinua a leggere …



Ott
12

Gli autolesionisti del Mes non hanno ragioni 

Comprendiamo le ragioni identitarie dei Cinque Stelle. Speriamo invece che nella Lega ed in Fratelli d’Italia sia possibile tornare a ragionare, isolando, se necessario, le posizioni più intransigenti. Farlo significherebbe dimostrare di avere effettivamente a cuore il bene all’Italia Sorgente: Gli autolesionisti del Mes non hanno ragioniContinua a leggere …



Ott
01

Non c’è ragione per dire no al Mes e sul Recovery Fund… La versione di Padoan  

L’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in una conversazione con Formiche.net: “Sia la nota di aggiornamento al Def che il lavoro a valle del Recovery Fund sono due cose che vanno assieme e devono essere parte di un unico disegno complessivo” Sorgente: Non c’è ragione per dire no al Mes e sul Recovery Fund… La versione di Padoan – Formiche.netContinua a leggere …



Set
10

Occhio al Mes. L’Europa avverte l’Italia mentre Pd e M5S litigano (ancora) 

Il Movimento declina ancora una volta l’invito del Pd a dire sì al Meccanismo. Ma dai piani alti dell’Ue arriva l’allarme: l’Italia è l’unico Paese che non può firmare la revisione del trattato necessaria a sbloccare i 37 miliardi perché non ha raggiunto un accordo nella maggioranza. Continua a leggere …



Lug
30

Perché Speranza non minaccia di dimettersi per approvare il Mes e salvare la sanità? 

Come fa il ministro a lasciar trascorrere il tempo mentre 37 miliardi sono lì, senza condizionalità e a interessi ridicoli? Come può un uomo di governo serio tollerare l’ambiguità del premier in omaggio ai Cinquestelle che ancora credono all’arrivo della Trojka? Continua a leggere …



Lug
27

Perché diciamo sì al Mes e alla task force

Il deputato dem, segretario della commissione Finanze e membro anche della commissione Bilancio dice sì alla nuova linea di prestito del Salva Stati e non nasconde i timori sull’utilizzo dei 209 miliardi del Recovery fund. Continua a leggere …



Lug
22

Conte, il Mes e il grande bluff dei sovranisti 

Sull’esito dei negoziati a Bruxelles Alan Friedman, giornalista e saggista americano, si dice “ottimista”. Tra i leader spicca Merkel, ma Conte ha fatto il suo, confida a Formiche.net. Ora l’Italia accetti il Mes, per svelare una volta per tutte il grande “bluff sovranista” Continua a leggere …



Lug
13

Il futuro di Forza Italia è lontano da Salvini? 

Le divergenze con gli alleati sul Mes, sul sovranismo, sul modo di stare all’opposizione rischiano di separare gli azzurri da Lega e Fratelli d’Italia. Intanto nel partito di Silvio Berlusconi c’è un fuggi fuggi a livello locale e le regionali del 20 settembre faranno capire le prossime evoluzioni di Tajani, Mulè e compagnia Continua a leggere …



Lug
02

Il Mes e la lezione (dimenticata) di Maastricht 

Il meccanismo Salva Stati continua a dividere il governo, con il serio rischio di trasformarsi in uno scontro in campo aperto una volta giunta la prova dell’Aula. Ma per il presidente della Commissione per le Politiche Ue del Senato c’è ancora tempo e spazio di manovra per un accordo. Continua a leggere …



Lug
01

Sul Mes va in scena il fallimento dell’approccio montessoriano al grillismo  

La straziante sfilata di ministri e dirigenti del Pd (ieri è toccato di nuovo a Zingaretti) costretti a ricominciare la predica sempre da capo, per rispiegare pazientemente al M5S che non siamo proprio nella posizione di fare gli schizzinosi Continua a leggere …