Ott
14

Meglio piuttosto

Qui sopra c’è il tabellone che per cinque anni ho sognato di vedere, durante la mia permanenza in Parlamento: è il voto finale – quasi finale, nel senso che manca ancora il Senato – della riforma della cittadinanza. Poi la vita ha deciso diversamente, a me è dispiaciuto ma me ne sono fatto una ragione, e…



Set
07

Pancia o cuore

Per certe cose ci vuole un po’ di coraggio, o almeno di abitudine. Tipo una manifestazione come quella di ieri a Stoccolma, con la gente in piazza per dire di sì all’accoglienza: da noi verrebbe etichettata come tafazzismo, come tentativo di regalare voti agli xenofobi, e certamente nessun partito di governo penserebbe di organizzarne una…



Ago
06

Raisiko

Una frase di Renzi, nel confronto televisivo alle primarie del 2012 contro Bersani, scatenò l’entusiasmo dei suoi sostenitori e mise in difficoltà gli avversari: denunciava, con i toni forti del rottamatore, che in Italia si fa carriera “perché conosci qualcuno”, anziché andare avanti “perché conosci qualcosa”. E l’allora sindaco di Firenze prometteva, naturalmente, di cambiare verso…



Lug
20

C’era una volta Silvio

Per un’assemblea di partito che non doveva decidere su temi fondamentali, in un sabato caldissimo di metà luglio, un’ora e mezzo di discorso è un tempo infinito. Ma forse c’era da immaginarlo, perché nessuno come Renzi è bravo a riempire i vuoti, soprattutto nella comunicazione meteo-centrica di mezza estate, e a dettare l’agenda ai mass media…



Lug
13

Da un vecchio articolo….

E’ troppo bella questa esposizione del G. CALAFATI, Professore associato di “Economia applicata” nella Facoltà di Economia “Giorgio Fuà” dell’Università Politecnica delle Marche ; a un suo sito interessante : http://calafati.econ.univpm.it/nuove.html . Buona lettura…. IL COMICO E IL GIORNALISTA – di Antonio G. Calafati Ho letto che è uscito dal “discusso limbo del virtuale”. Ho letto “che sta imboccando a tutta velocità una strada assai trafficata e…



Lug
10

Il passo e la gamba

A questo punto, nelle migliori sceneggiature, ci si sarebbe aspettati un colpo di scena. Una proposta prendere-o-lasciare, magari pensata da mesi, in attesa del momento buono per metterla sul piatto: magari il primo discorso al Parlamento europeo dopo la vittoria al referendum, appunto, o qualcosa di simile. Invece, il copione di ieri a Strasburgo sembrava scritto…



Lug
03

Grottesque

C’era una volta un aspirante governatore, condannato per un abuso d’ufficio alcuni anni prima, desideroso di candidarsi alla guida della propria Regione. La condanna non era per un reato grave, ma poteva essere comunque rischiosa: sia politicamente, perché avrebbe potuto premiare le forze antisistema, sia giuridicamente, perché l’aspirante governatore condannato sarebbe stato a rischio di decadenza…



Giu
05

Impresentabili per chi?



Mag
25

Il testimonial



Mag
18

A caccia di voti



Pagina 1 di 512345