«

»

Dic
03

« Un filino di ripresa ma i tafazzisti & C. imperano »

Tafazzi

F


a sperare in un barlume di ripresa, su Repubblica un articolo : “Le imprese italiane tornano ad assumere dopo due anni e mezzo”, niente d’eclatante ma i piccoli passi di una timida ripresa dopo la devastante crisi politico-economica ,
leggi articolo.
Ma purtroppo, visto che siamo in campagna elettorale permanente, salvo qualche “responsabile politico”, gli altri si danno da fare per affossare il paese, dedicandosi esclusivamente ai loro orticelli elettorali.
L’oscar spetta, come d’abitudine, al PD il capocorrente cattolico Beppe Fioroni
Sentenzia al vetriolo : “Ogni giorno arriva un attacco al governo. E’ più destabilizzante Renzi di quanto non lo siano Grillo e Berlusconi”; e non si può certo no dargli torto ; il firenzese vive di protagonismo.
L’altro, dopo l’adunata oceanica dei 200.000 nella piazza Vittoria di Genova, ridotti poi per carenza di spazio, a poco più di 40.000, terzo Vaffa Day è stata su sette punti programmatici tra cui : richiesta di ‘impeachment’ per il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, referendum sull’euro, e dulcis in fundo l’abolizione dei rimborsi pubblici.
Ovviamente, non poteva esimersi di ritornare alle radici della comicità, con l’asserto : “Siamo andati oltre la piazza, ma ricordatevi quando è nato il Movimento, è nato il 4 ottobre, il giorno di San Francesco, siamo arrivati prima del Papa Francesco. Anche lui è grillino”.
Del “decaduto” non pervenuto, giusto i fedelissimi peones a lanciare messaggi sui social network, per far vedere che ancora ci sono e a menarsela contro il governo, per fortuna erano di larghe intese altrimenti finiva in faida.
Difatti l’illuminato Maurizio Gasparri fa sapere su Twitter : “A Napolitano abbiamo notificato che occorre una crisi formale di Governo” ; mentre la pitonza annuncia feralmente : “Gli Italiani si preparino arriverà la patrimoniale”
A quanto pare, i tre maggiori partiti hanno altri interessi che non preoccuparsi dei cittadini, continuassero così poi si autovoteranno, il partito degli astenuti è prossimo al 50%, memento casta che poi vi tocca andare a lavorare.

Media 4.60 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*