BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Giu
11

Un terzetto da temere? di Moisè Asta


ORA DI PUNTA

Mario Monti ammette di “conoscere bene i percorsi di carriera” e i singoli mentori di Antonio Catricalà, Vincenzo Fortunato e Mario Canzio, da lui voluti e collocati, rispettivamente al sottosegretariato alla presidenza del Consiglio, alla guida del gabinetto del ministero dell’Economia ed alla testa della Ragioneria generale dello Stato. Costoro – secondo quanto ricordato da Eugenio Scalfari – sarebbero espressione dei cosiddetti “poteri forti” e, come tali, anche possibili esecutori di missioni di chi non asseconda affatto la linea di governo ed anzi, più spesso e volentieri, la contrasta ed osteggia.


Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*