«

»

Ott
17

« Una grossa rivoluzione di brave persone (Verdone dixit) »

melamarcia

P


urtroppo manca la materia prima ! il grosso partito dell’astensione e sempre su percentuali molto alte, il PD come suo solito ha la sua politica ondivaga, mentre gli altri due partiti padronali vanno Avanti a proclaim, minacce e ricatti.
Da una nota dell’AGI si legge

“Il ‘populista’ Movimento 5 Stelle parteciperà alle elezioni europee per vincerle. Sarà una crociata. In alto i cuori”. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog. “La parola populismo – sottolinea – e’ diventato un insulto per il potere da quando l’opinione pubblica ha iniziato a mettere in discussione i suoi privilegi e questa Europa, ma populismo significa ‘atteggiamento o movimento politico, sociale o culturale che tende genericamente all’elevamento delle classi piu’ povere’. Populismo vuol dire che se i popoli europei ne hanno pieni i cosiddetti e vogliono costruire un’Europa migliore, gente come Letta deve fare le valige subito dopo le elezioni europee”. “Il voto delle prossime elezioni europee – sostiene – potrebbe mettere fine all’Europa delle banche e dei burocrati” […].


Visto quanto stanno facendo i due padroni del M5S, qualche dubbio che siano i salvatori dell’Italia ed addirittura dell’Europa viene, avranno i loro consensi ma non saranno mai abbastanza per imporre la loro dittatura di pensiero ; quei modi hanno fatto una brutta fine.
Dalle parti del #pregiudicato, che fa le sue solite piroette legali, per evitare che si applichi la legge ; esempio vivente che dal blog di Gad Lerner si legge

“Non è certo normale, neanche in Italia, che una sentenza divenuta esecutiva il 1 agosto 2013 (dopo anni e anni di estenuanti rinvii) non venga applicata con immediatezza. Ormai si parla di primavera estate 2014 per quanto riguarda l’espiazione dell’anno di detenzione (tre gli sono stati condonati grazie all’indulto). E anche la decadenza da senatore che la legge Severino prevede “immediatamente”, è difficile che arrivi prima dell’anno nuovo[…]”.


Una evidenza lapalissiana.
Ma non basta, avendo i suoi dipendenti al Governo, usa sempre il solito sistema del ricatto ; o fate come dico e pretendo io oppure è crisi istituzionale ; e spigolando sui quotidiani sul Foglio si legge

“Caro Angelino, basta. Io ho deciso. Non posso restare al governo coi miei carnefici. Non appena il Senato fisserà il voto sulla mia decadenza, io rompo tutto. E che votino pure in modo palese, al Senato, e che facciano pure un’amnistia che riguarda tutti, tranne il sottoscritto. Napolitano non muove e non muoverà un dito per salvarmi e il governo Letta non solo è inutile, ma è pure dannoso: procede a colpi di tagli e tasse […]


E’ la solita vecchia solfa si direbbe, ma il suo rancoroso modo di fare non promette nulla di buono, forte del potere che esercita sui peones,
salvo quella frangia che non si riconosce nei modi di fare del televenditore.
Ormai si vive alla giornata politica, fare programmi o previsioni è ben difficile, solo di una cosa si è certi di pala di cambiamenti per non farli.

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*