BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
22

Vendesi


Vendesi ridente cittadina attorniata da colline, con edifici che vanno dall’anno 1200 fino ai giorni nostri (Quadra Progetti compresi), comprensiva di 365.000 abitanti circa, un forte disordine atomico in espansione e un futuro alquanto incerto. Purtroppo il futuro di Firenze sarà proprio questo, ovvero la vendita ai privati delle nostre opere ed edifici con l’intento in primis di fare cassa e con la speranza che i nuovi proprietari abbiano un pò più di amor proprio. La vendita di San Giovanni di Dio ad una società inglese sarà solo l’inizio di questo percorso che vedrà le varie amministrazioni disfarsi di tutto ciò che è stato per noi la nostra storia. Di buono sarà che non potranno portarseli via e forse ne avranno più cura di noi che altro non sappiamo fare che bearci di Firenze ma fare poi ben poco. Forse gli investitori, i compratori, chiederanno più rigore per la nostra città e forse sarà un bene…… Non lo so. Rimango sempre più perplesso e sempre più dubbioso sul futuro di questa città che cambia sempre in peggio, come la nuova costruzione del Teatro Comunale definita a ragion veduta da Vittorio Sgarbi, “una scatola da scarpe”. Non c’è opera (parola grossa) moderna in città che non faccia letteralmente schifo, equiparandola alla bellezza di edifici costruiti 700 anni fa, da architetti meno pretustuosi ma molto più umili, ideatori di stili che ancora studiamo sui libri. Chissà cosa scriveranno sui libri di storia sulla Firenze di questo periodo… Di una volta leggevamo che famiglie facoltose facevano a gara per la costruzione di edifici che sono arrivati sino ai giorni nostri… Di oggi leggeremo che catene di imprenditori e famiglie straniere hanno comprato la nostra città… In fondo è storia anche questa

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*