BLOG : La voce di quasi tutti

Ott
08

Timidi segni di disgelo di Nuccio Fava

ORA DI PUNTA Il confronto con i sindacati è avvenuto tardi e con modalità troppo ristrette. E’ importante però che ci sia stato, non solo per il rilievo del tema lavoro, ma per il nuovo appuntamento già fissato sulla legge…



Lug
28

MARZIANI litalia-Etihad, Lupi: «Solo un marziano capirebbe i sindacati»

Continua a leggere …



Mar
18

“Quel ditino lì se lo metta da un’altra parte”. Landini asfalta Santanchè

Continua a leggere …



Lug
10

« Chi sono i pupari dello spread ? »

Questo termine finanziario, sta imperversando per il paese creando i più foschi scenari, paventando l’apocalisse economica e per il quale qualcuno filò dalla porta di dietro quando s’impennò catastroficamente. Ovviamente questo clima d’incertezza economica, è farcito di anglicismi che per i più sono oscuri significati portanti solo sventure e scatafasci a non finire, tipo il “downgrading” (declassamento) che è entrato nel lessico quotidiano sui giornali e TV…



Mar
15

« Un paese che campa alla giornata »

Francamente questo governo tecnico è fatto di luci ed ombre, di certo ci sta portando fuori dal baratro dove ci stava cacciando il precedente governo ; e per soprammercato ci ha ridato quella credibilità etica persa da anni. Certo di problemi e rogne ne ha a bizzeffe, saltabeccando su i vari fronti di ‘ABC’ (leggasi Alfano, Bersani e Casini) , per poi perdersi in riunioni fiume con…



Feb
21

« Riforma del lavoro, leggenda metropolitana »

Ormai sono decenni che se parla, ma una vera riforma sostanziale è rimasta sempre nei verbi difettivi dei vari governi, sempre preoccupati del proprio elettorato, che non del problema globale. La base storica della riforma del lavoro, è da ricondursi alla legge 20 Maggio 1970, quando vene adottato lo ‘Statuto dei lavoratori’, poi via via negli anni sono state apportate modifiche, ma senza mai entrare nel vulnus…



Gen
30

« Crisi & Scioperi »

A quanto pare, per il ‘governo tecnico’, rimettere a galla il paese è decisamente un opera titanica ; ad una parvenza di sostegno politico,oserei dire alieno, lo scontro tra le corporazioni, lobby, e gruppuscoli con qualche infiltrazione opaca, per salvaguardare certi privilegi. Ma bisogna premettere, che lo sciopero inteso nelle sue forme democratiche per la…



Gen
25

« Giochi sottobanco »

Dopo l’ignominiosa caduta del ‘patonza IV’, sgattaiolato dalla porta sul retro del Quirinale, il colpo d’ala del Colle a nominare Monti ed il suo governo tecnico, i bravi politici si sono dati da fare per garantirsi, in primis una parte dell’attuale proscenio, per poi cominciare la campagna elettorale in modo quasi silente ma non tanto mascherato. L’ondata…



Gen
17

« Tra uno sciopero ed una manifestazione »

Lungi da me criticare il giusto e doveroso esercizio democratico dello sciopero, ma in questi particolari frangenti nasce una legittima perplessità sulla sua carenza od esiguità dal 2008 ; o meglio sulla sua brevità senza una vero seguito. Difatti è un classico quello di vedere la scampagnata in quel di Roma a piazza San Giovanni, o…



Gen
03

« Amenità quotidiane »

Mentre il paese, o meglio quella parte dei soliti noti, si dibatte tra aumenti di tariffe e tasse , raschiando ancor più nel magro bilancio familiare, ci propinano notizie e spot come se tutti fossero dei magnati. La bella notizia che i negozi e ristoranti saranno aperti a tutte le ore su decisione autonoma dei commercianti, visto che è scattata la liberalizzazione sugli orari di chiusura…