BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ago
05

Metastasi italica : la Cleptocrazia

statuto albertino

D


A Wikipedia : Cleptocrazia (dal greco: κλέπτω “kleptō” (rubare) e κράτος “kratos” (governo), ovvero governo del furto) è un termine informale a carattere denigratorio, adottato per indicare una modalità di governo deviata che rappresenta il culmine della corruzione politica e una forma estrema dell’uso del governo per la ricerca della rendita personale di chi occupa posizioni di potere.
in un suo editoriale Luca Colferai, su Il Ridotto, scrive :
“Sembra proprio che l’Italia del ventunesimo secolo, svezzata da quarant’anni di omogeneizzati ladreschi da balena bianca (con presidente della repubblica macchietta indimenticabile), disincantata da un decennio di rapinoso pentapartitismo craxiano (con tanto di finto esilio pseudo garibaldino), esaltata e addestrata dalla veemente vecchia giovinezza volpina berlusconiana (con maneggioni, cocainomani, insaputi), sia giunta al punto da poter essere considerata la prima cleptocrazia degli otto paesi più avanzati del mondo.
Alcune delle caratteristiche principali delle robuste cleptocrazie sono già in atto: populismo demagogia personalismo; bassissima crescita economica; intricatissima burocrazia; peso fiscale insostenibile; stabile instabilità politica; stratificazione sociale in caste penetrabili solo attraverso servilismo e prostituzione fisica e morale; economia basata sulle grandi opere o sullo sfruttamento di risorse primarie; trasformazione delle classi medie e piccole in una massa indifferenziata di nullafacenti sull’orlo della miseria.”
Un affresco italico decisamente aderente alla realtà dei fatti, difatti in questi ultimi anni abbia assistito impotenti al ladrocinio in tutte le sue forme ; come non ridere del Trota (Renzo Bossi) che avrebbe speso tra le altre cose oltre 77mila euro per l’“acquisto” dell’ ormai famosa laurea albanese “presso l’Università Kristal di Tirana”.
Ma poi la lista dei ladri si allunga in ogni recesso delle istituzione e Pubbliche Amministrazioni ; delirante lo sfregio di veder pagato il vitalizio ad un condannato in via definitiva grazie ad un cavillo, leggi articolo su l’Eco di Bergamo.
Ormai la corruzione e l’evasione fiscale sono a livelli stratosferici, pertanto il governo impone una tassazione fuori misura sulle imprese e persone, vivendo di annunci promesse stile renziano ; l’evanescente contrasto sin oggi fatto, non ferma assolutamente l’avidità del tornaconto personale e di partito.

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*