BLOG : La voce di quasi tutti

Mag
15

Barack Obama: il primo presidente “donna” degli Stati Uniti?

La copertina del settimanale americano Newsweek nell’ultimo numero mette una corona arcobaleno sulla testa di Barack Obama e lo definisce il primo presidente gay degli Stati Uniti. Un gioco, legato alla posizione del Capo della Casa Bianca che si è espresso in favore dei matrimoni gay. Ma c’è chi ipotizza, invece, che Barack sia il “primo presidente…



Mar
01

Corea del Nord: test nucleari congelati in cambio di aiuti alimentari

La Corea del Nord ha annunciato che inizierà una moratoria sui test nucleari, il lancio di missili e l’arricchimento dell’uranio nell’impianto di Yongbyon, a 100 chilometri dalla capitale Pyongyang. Cauta la comunità internazionale. Hillary Clinton ottimista: “E’ un primo passo nella direzione giusta”. A due mesi dalla morte del Caro Leader Kim Jong Il, la Corea del…



Gen
26

Usa: Leon Panetta su al Qaeda: “Non li abbiamo sconfitti. E’ ancora una minaccia reale”

“Al Qaeda è ancora una minaccia reale per gli Stati Uniti”. Ne è convinto Leon Panetta, il segretario alla Difesa Usa, che in un’intervista alla Cbs che verrà diffusa domenica prossima parla a tutto tondo della guerra americana contro il terrorismo e sottolinea che c’è ancora molto da fare. E’ vero che gli Usa hanno “inflitto un…



Dic
21

Egitto: migliaia di donne in marcia contro le violenze dei militari

Migliaia di donne hanno marciato al Cairo per protestare contro le violenze dei militari. Intanto a Piazza Tahrir si continua a morire. Sale a 14 vittime e più di 900 feriti il bilancio degli scontri con l’esercito. Da Washington durissima Hillary Clinton: “La sistematica degradazione delle donne egiziane disonora la rivoluzione“, dice il Segretario di Stato Usa…



Dic
19

Egitto: proseguono gli scontri tra la piazza e i militari, 10 i morti. Interviene Hillary Clinton

Al Cairo le proteste arrivano al quarto giorno, e così gli scontri. Pietre contro i militari che reagiscono con bastoni e proiettili. La folla di Piazza Tahrir si sposta a manifestare nell’area del Parlamento. 10 i morti e quasi 500 i feriti. Da Washington interviene Hillary Clinton. “Chiedo alle forze di sicurezza egiziane di rispettare e proteggere…



Dic
16

Siria: la Russia a sorpresa presenta una bozza di risoluzione all’Onu

A sorpresa la Russia ha presentato una bozza di risoluzione al Palazzo di Vetro dell’Onu per condannare le violenze in Siria, avvenute “da tutte le parti”. Gli Stati Uniti rispondono che la leggeranno con molta attenzione per vedere se è possibile trovare un punto di convergenza. Nel giorno in cui la Russia dovrebbe annunciare il suo ingresso…



Dic
15

Russia: zar Putin fa il mattatore in diretta tv

Lo zar prova a riconquistare la nazione. Vladimir Putin risponde in diretta tv alle domande dei russi, in un appuntamento annuale che però questa volta è cruciale per lui. Le proteste contro i presunti brogli del suo partito, Russia Unita, alle recenti elezioni per la Duma, hanno messo in pericolo la sua poltrona al Cremlino nel 2012…



Dic
09

Primavera russa: carri armati presidiano Mosca alla vigilia della manifestazione anti-Putin

A Mosca continuano le proteste anti-Putin. Alla vigilia di una maxi manifestazione che porterà in piazza migliaia di persone domani, per le strade della capitale russa si vedono i carri armati e l’esercito è in condizione di massima allerta. Intanto, Vladimir Putin se la prende con Hillary Clinton, accusata di fomentare le proteste dopo i risultati delle…



Lug
12

Hillary Clinton contro Assad: “Non è più legittimato a governare”

Bashar al-Assad “non è indispensabile” e “ha perso” la sua “legittimità“. In seguito agli attacchi all’ambasciata americana e a quella francese a Damasco, parla Hillary Clinton e non usa toni morbidi con il presidente siriano. Da parte di Washington è la condanna più dura mai fatta al regime siriano, che continua a tenere sotto schiaffo migliaia di…



Mag
10

Libia: raid Nato su Tripoli, colpito il bunker di Gheddafi

Bombe sul compound del Colonnello, che non appare più in pubblico da diversi giorni. I raid della Nato colpiscono Tripoli e, secondo la denuncia delle autorità libiche, fanno vittime anche tra i civili. Proseguono gli sforzi della coalizione per portare Gheddafi a dichiarare il cessate-il-fuoco.