BLOG : La voce di quasi tutti

Apr
28

I fondi facili della Regione più spendacciona d’Italia 

Dai borghi belli fino ai teatri, alla musica e ai posti di lavoro. Esplode la spesa pubblica alla Regione Sicilia: 120 articoli per la Finanziaria, che rischia il naufragio. Ecco la lista travolta dalle polemiche Continua a leggere …



Nov
30

Legge sbilanciata, dalla parte sbagliata

Presentato il XVII rapporto della campagna Sbilanciamoci!, dal titolo “Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente”. Secondo Sbilanciamoci! anche quest’anno, come nel 2014, “l’obiettivo del raggiungimento di bilancio è posticipato” […] Continua a leggere …



Feb
06

« Riflessione sui costi della casta quirinalizia »

A llora, visto i soliti noti a far le pulci in tasca al Presidente della repubblica, sono forse dimentichi di quanto costi l’ambaradan del Quirinale, tanto per sapere, agli ultimi dati del 2014 costa ben 237…



Ott
16

Tra buonsenso e consenso

Se c’era un modo per tenere insieme la maggioranza, e prima ancora il Partito democratico, la legge di stabilità varata ieri sera dal Consiglio dei ministri lo ha trovato: è una finanziaria da larghe intese, che davanti al bivio tra destra e sinistra preferisce tirare dritto. C’è dentro un po’ di tutto, con un occhio al buonsenso e l’altro…



Set
24

Fermi tutti

Giovedì mattina, ore 11.20, Camera dei deputati: si devono votare gli emendamenti alla legge sull’omofobia – alcuni tirano il testo da una parte, alcuni dall’altra – e il governo è invitato a dare i pareri. La risposta del viceministro Cecilia Guerra, che ha ereditato da Josefa Idem la delega alle Pari opportunità, è sincera e disarmante: “Avremmo voluto…



Apr
03

« Aperta la stagione dei tagli »

A Seguire l’esempio dato dalla Boldrini e Grasso, di sforbiciare il loro stipendio ed annesse prebende, ecco una proposta del M5S per ridurre di ben 42 milioni le spese che incidono pesantemente sul bilancio della Camera. Su quest’onda il



Nov
08

Francia: Nicolas Sarkozy vara un nuovo piano di rigore da 65 miliardi

Un piano di rigore da 65 miliardi in cinque anni. Il presidente francese Nicolas Sarkozy punta al risanamento delle finanze pubbliche e a mantenere la tripla A, e quindi a proteggere il rating sovrano nonostante il rallentamento dell’economia. Ma l’opposizione non ci sta e François Hollande attacca. Abito rigorosamente nero e cravatta nera. Così si è presentato…